Auguri di buon Natale e felice 2017

Approssimandosi il Santo Natale, a nome dell’équipe dell’Ufficio IRC, desidero far giungere gli auguri di un santo e buon Natale ai Docenti di religione cattolica, docenti a t.i., docenti incaricati, supplenti o aspiranti a supplenze, nonché alle rispettive famiglie.

L’augurio è che in questo solenne giorno di festa ciascuno di noi sappia aprire il proprio cuore a Gesù che ancora una volta viene a salvarci. Egli è sempre accanto a noi, bussa continuamente alla nostra porta ma spesso non Gli diamo modo di entrare nel nostro cuore; la Sua presenza possiamo avvertirla in mille modi, nelle persone che ci stanno vicino o in chi tacitamente ci interpella perché ha bisogno di noi e di cui spesso non riusciamo a cogliere le difficoltà e le sofferenze.

Il Natale non è solo il cenone, i regali che ci scambiamo, le tombolate ecc., ma è prioritariamente l’incontro con Gesù e questo incontro si realizza innanzitutto nell’amore concreto del prossimo e in Gesù Eucaristia, attraverso la partecipazione consapevole ai Suoi Sacramenti, resi visibili nella celebrazione della Messa e nella partecipazione viva al sacrificio eucaristico.

L’augurio è che tutti noi sappiamo fare spazio a Gesù nella nostra vita, innanzitutto superando chiusure ed egoismi o atteggiamenti di indifferenza nei riguardi di fratelli più deboli che spesso anche noi cattolici impegnati contribuiamo ad emarginare. Che Egli accolga i nostri desideri, le nostre preghiere, ma anche le nostre miserie e le nostre debolezze per sostenerci nel difficile cammino della vita e accoglierci così come siamo, dandoci comunque ogni giorno la forza e la capacità di rafforzare il dono della fede perché sia sempre più viva ed operosa.

Con tutta l’équipe formulo gli auguri perché ciascun docente viva serenamente questa pausa delle vacanze natalizie e vada incontro ad un sereno e gioioso anno 2017, in cui veda realizzati desideri ed aspettative per sé e per i propri cari.

Informo infine i docenti che nei prossimi giorni sarà reso noto il programma delle iniziative di aggiornamento con le rispettive date di svolgimento, aggiornamento obbligatorio per un monte ore di 24 ore annuali per tutti i docenti in servizio (a tempo indeterminato, incaricati e supplenti).

Un cordiale saluto a tutti dell’intera équipe dell’Ufficio I.R.C.

Il Direttore
Rodolfo Luciani

Avviso ai docenti: pubblicato l’elenco definitivo degli insegnanti aspiranti ad incarichi e supplenze

Viene pubblicato l’elenco graduato definitivo degli insegnanti aspiranti ad incarichi e supplenze per l’anno scolastico 2016/2017, dopo avere provveduto ad un ulteriore controllo del fascicolo personale di ciascun docente, in particolare di quanti hanno segnalato la possibilità di errori nella valutazione dei titoli di accesso, culturali o di servizio; a questi ultimi sarà data singolarmente puntuale risposta, con indicazione delle eventuali correzioni effettuate e delle richieste che non è stato possibile accogliere.

CLICCA E SCARICA IL DOCUMENTO (in formato Excel)

Come precisato nella comunicazione informativa sulla pubblicazione dell’elenco provvisorio, l’elenco è stato redatto sulla base dell’Ordinanza per gli incarichi e supplenze del 19/07/2016 e della relativa tabella di valutazione dei titoli (con correzioni), redatta dall’Ordinario Diocesano e pertanto sono stati valutati i titoli in possesso anteriormente alla pubblicazione dell’ordinanza stessa, regolarmente acquisiti agli atti d’ufficio. Il servizio prestato (in particolare quello relativo a scuola paritaria) è stato valutato alle condizioni prescritte dall’Ordinanza e purché documentato e oggetto di regolare contribuzione INPS.

Per quanto riguarda i corsi di aggiornamento per l’anno 2015/2016, gli stessi sono stati valutati secondo i parametri specificati nell’ordinanza, mentre per i corsi precedenti si è dovuto fare riferimento all’ultima Ordinanza arcivescovile non revocata, emessa per l’anno 2012/2013, che prevedeva la valutazione di 0,20, 0,30, 0,60, 1 punto, rispettivamente per i corsi di almeno 4 h, di almeno 8 h, di almeno 20 h, superiori a 24 h; ciò perché l’ordinanza precedente, valida per il 2015/2016, è stata revocata dal Padre Arcivescovo per l’eccessivo peso dato alle iniziative di aggiornamento, con conseguente mancanza di un minimo di equilibrio tra le varie voci componenti il punteggio complessivo spettante; è ovvio che un’ordinanza revocata non è più utilizzabile.

Occorre fra l’altro tenere presente che l’elenco, proprio perché compilato su una specifica ordinanza che è modificabile anno per anno anche se pluriennale, vale per un solo anno e non può essere assimilato a graduatorie permanenti immodificabili relativamente ai titoli pregressi; gli stessi incarichi e supplenze sono relativi all’anno a cui si riferisce l’elenco. Pertanto non si può confrontare il punteggio per aggiornamento assegnato nell’elenco per l’anno 2016/2017 con il punteggio assegnato per l’anno precedente, parimenti il discorso vale per gli altri titoli. Fra l’altro, indipendentemente dai titoli posseduti da ciascun aspirante, conta la documentazione presente nel fascicolo, per cui non ha senso confrontare il proprio punteggio con quello di altri aspiranti che avrebbero partecipato agli stessi corsi o avrebbero lo stesso servizio e via dicendo.

Nel caso si dovesse ritenere, dopo le poche correzioni effettuate, il punteggio assegnato ancora non conforme a quello spettante, sarà possibile visionare il proprio fascicolo per rilevare incompletezze nella propria documentazione e provvedere ad integrare l’esistente entro il termine di scadenza per la presentazione dell’istanza d’incarico e supplenze per l’anno 2017/2018. Allo scopo saranno fissati i giorni di ricevimento del pubblico, valevoli a partire dalla seconda decade di gennaio.

Per quanto non indicato nella presente comunicazione, si fa riferimento ai chiarimenti dati con apposita nota diffusa con l’elenco provvisorio, a giudizio dello scrivente già di per sé chiara ed esaustiva.

Il Direttore dell’Ufficio IRC
Prof. Rodolfo Luciani

Pubblicazione dell’elenco graduato alfabetico provvisorio aspiranti incarichi e supplenze 2016/2017

Viene oggi pubblicato sul sito l’elenco graduato alfabetico degli insegnanti aspiranti ad incarichi e supplenze per l’anno scolastico 2016/2017; chi dovesse riscontrare errori ed omissioni può presentare istanza di revisione della propria posizione entro 5 giorni dalla data odierna, mediante istanza trasmessa via e-mail (irc.csbis@gmail.com).

È bene ricordare che la numerazione della lista è per ordine alfabetico, non indica la posizione in graduatoria dell’insegnante.

L’elenco è stato redatto sulla base dell’Ordinanza per gli incarichi e supplenze del 19/07/2016 e della relativa tabella di valutazione dei titoli (con correzioni), redatta dall’Ordinario Diocesano; pertanto è necessario prendere visione della stessa, prima di segnalare eventuali errori.

Premesso che la laurea triennale in scienze religiose non è riconosciuta titolo valido per l’insegnamento della Religione cattolica (vedasi Intesa MIUR CEI del 28/06/2012 e precedenti Intese), si porta a conoscenza dei docenti che la Commissione preposta alla valutazione dei titoli ha seguito i seguenti criteri:

– Valutazione dei titoli documentati con l’istanza di inclusione nell’elenco, in regola con le disposizioni dell’Ordinanza a cui si è fatto cenno;
– Valutazione del servizio presso Scuole paritarie (servizio valutabile dalla data di rilascio del decreto di parificazione), solo se in regola con il rilascio del Nulla Osta, fatta eccezione per i casi rientranti nello specifico decreto del Direttore pro tempore dell’Ufficio, pubblicato nel febbraio 2016; la certificazione deve dichiarare esplicitamente il versamento dei contributi previdenziali ed assistenziali;
– Valutazione dei titoli culturali solo se conseguiti anteriormente al termine di scadenza per la presentazione dell’istanza di inclusione nell’elenco e comunque prima della data di pubblicazione dell’Ordinanza (19/07/2016);
– Valutazione laurea civile (punti 4) solo se quadriennale o quinquennale (nuovo ordinamento), di conseguenza non è stata valutata la laurea triennale civile, né la stessa può essere considerata titolo culturale di grado pari o superiore rispetto al titolo di accesso all’insegnamento della religione Cattolica;
– Permanenza nella graduatoria con pieni diritti di coloro che, in possesso della laurea triennale, siano stati inseriti nell’elenco graduato per l’anno 2015/2016 e che abbiano conseguito la laurea magistrale almeno nella sessione di luglio dell’anno accademico 2015/2016. In tal caso però non viene valutata la laurea magistrale, conseguita successivamente alla data di pubblicazione dell’ordinanza, ma la laurea triennale valutata ai fini del punteggio da assegnare, conformemente ad uno dei diplomi in scienze religiose riconosciuti validi dall’Intesa MIUR CEI del 1985, così come modificata dall’Intesa MIUR CEI del 1990.
– Inserimento nell’elenco graduato anche di coloro che siano in possesso della sola laurea triennale in Scienze religiose, valutata come al punto precedente, ma con la condizione che l’Ufficio IRC possa fare ricorso agli stessi, nell’assegnazione delle supplenze, solo in caso di indisponibilità di tutti gli altri docenti inclusi nell’elenco.

Si avverte infine che l’inclusione nell’elenco è condizione necessaria per il diritto a nomina ma non sufficiente, dovendosi prioritariamente tener conto di altri elementi quali il colloquio con l’Assistente Spirituale e la relazione del Parroco, tendente a delineare la personalità dell’aspirante e l’eventuale impegno ecclesiale ricoperto, elementi da cui scaturisce l’idoneità o la non idoneità all’insegnamento.

Il Direttore dell’Ufficio IRC
Prof. Rodolfo Luciani

CLICCA E SCARICA L’ELENCO GRADUATO SUPPLENTI 2016_2017

L’elenco è in formato EXCEL. Per visualizzare il documento bisogna aver installato il software sui propri dispositivi. Sul web esiste una versione gratuita compatibile con Excel, qui: apacheopenoffice.it